MediaTek realizzerà chipset per computer Windows?

MediaTek realizzerà chipset per computer Windows?

______________________________________________________________________________

MediaTek potrebbe presto iniziare a produrre chip per computer basati su Windows; questo è quanto previsto da alcune fonti del settore vicine alla compagnia.

MediaTek farà SoC per PC Windows? Facciamo il punto

A distanza di un paio di settimane dal Qualcomm Tech Summit, MediaTek ha dato il via al suo Executive Summit in California ed è pronto a fare una serie di annunci durante lo stesso evento per tutta la settimana.

Il colosso taiwanese è noto per la produzione di chip per smartphone e ora è considerato il leader del settore con circa il 40% della quota di mercato. Ora però, l’azienda sta cercando di realizzare chip per i PC Windows.

Le società stanno pianificando di passare dai chip x86 ai chip ARM ed è chiaro che anche MediaTek non vuole perdere questa opportunità. L’azienda taiwanese dovrebbe svelare i suoi primi SoC basati su ARM per computer Windows tra qualche anno.

La realtà asiatica è già presente nella categoria dei computer in quanto offre chip per Chromebook di fascia bassa o entry-level. Ma per affermarsi nel mercato dei PC Windows, l’azienda dovrà capire cosa può offrire in più rispetto ai competitor.

Unitamente a ciò, la società taiwanese sta anche costruendo modem 5G per PC basati su Intel e ha stretto una partnership con la realtà americana nel 2019.

Anche se sembra che sia inevitabile che MediaTek inizi a offrire chip per computer basati su Windows, tenete presente che lo sviluppo è ancora in una fase iniziale e ci aspettiamo che la società faccia un annuncio relativo a ciò durante l’evento Executive Summit in corso.

Qualcomm ha già annunciato i suoi piani per il lancio di nuovi semiconduttori per computer previsti per l’anno 2023, progettati da Nuvia, una startup fondata da ex dirigenti Apple che lavorano su chip della serie A che sono stati acquisiti dal chipmaker amricano. Con questi nuovi SoC, la realtà statunitense mira a sfidare i processori della serie M del colosso di Cupertino.

La chip-war non è che agli inizi.

______________________________________________________________________________

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *